Uva: proprietà e benefici con tanta bontà, salute e ricette di bellezza

Oltre a essere una prelibatezza per il palato, i benefici dell’uva permettono di preservare salute fisica e bellezza naturale.uva-proprieta-468f329d

Come si fa a non amare l’uva? Un frutto così dolce che la natura offre in succosi grappoli, che vanno dal viola, al verde fino al giallo. Potete gustarla così come viene raccolta dalla vite, ma anche sotto forma degli svariati prodotti derivati.

Vino, aceto, marmellate, succhi di frutta, gelatina, estratto di semi d’uva, uva passa, olio di vinaccioli e chi più ne ha più ne metta! Ma il suo uso non si limita alla tavola. Le sue proprietà la rendono particolarmente preziosa anche in uso medicale e cosmetico. Scopriamo insieme i benefici dell’uva.

Le proprietà dell’uva e il suo uso medicale

Ogni chicco è composto per l’80% di acqua. Ha proprietà energizzanti, disintossicanti, antiossidanti, antinfiammatorie, diuretiche e mineralizzanti. Contiene fibre, proteine, rame, potassio, ferro, acido folico, le vitamine C, A, K e B2 e fitonutrienti, specialmente fenoli e polifenoli. I benefici dell’uva sono molteplici e il frutto si presta molto a uso medicale. È indicato soprattutto quando avete bisogno di depurare il vostro organismo dalle scorie in eccesso. Ma anche per contrastare la ritenzione idrica e rimettervi in forze dopo una convalescenza.mangiare-uva-copia-1024x640

Uva a settembre: Mangiare questa frutta alla giusta maturazione è un toccasana per al salute. Importante mangiare anche i semi triturandoli con i denti.

Ecco le sue proprietà principali:

Protettiva contro il cancro

Le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie prevengono l’insorgere del cancro. Frenano inoltre la propagazione delle cellule tumorali.

Migliorare la memoria

Mangiare regolarmente uva fa bene alla salute cognitiva. Migliora la memoria e ne previene il declino con il passare degli anni. Aumenta il flusso di sangue al cervello. Migliora le risposte mentali e ritarda l’insorgenza di malattie degenerative come la demenza neurale. Il resveratrolo presente in questo frutto, proteggerebbe quindi la capacità cerebrale di ricordare le cose.

Abbassa il colesterolo cattivo 

I flavonoidi e gli antiossidanti dell’uva aiutano ad abbassare il livello di lipoproteina a bassa intensità (o colesterolo cattivo). Eleva invece quelli di lipoproteina ad alta intensità (o colesterolo buono). L’uva aumenta anche i livelli di ossido nitrico nel sangue, ostacolando la formazione di coaguli e riducendo il rischio di attacchi di cuore.

Combattere la fatica

L’uva rappresenta lo spuntino ideale per fare il pieno di energia. È infatti ricca di vitamine che rafforzano il sistema immunitario e combattono i sintomi di stanchezza. L’uva, e in particolare i suoi semi, che vanno sempre mangiati schiacciandoli con i denti, ha la capacità di riassorbire l’acido lattico presente nei muscoli dopo un grande sforzo, ad esempio dopo l’attività sportiva.

Trattare la costipazione

Sia l’uva che il suo succo sono un rimedio efficace contro la costipazione, grazie all’alta presenza di fibra insolubile che aumenta la produzione degli enzimi digestivi. Dà inoltre sollievo alla cattiva digestione ed è un valido supporto alla regolarità intestinale.

Controindicazioni

Attenzione però, ci sono anche delle controindicazioni. L’uva è sconsigliabile per chi soffre di ulcera, intestino irritabile, ipertensione, diabete e disfunzioni renali.benefici-delluva-fb-1024x640

Vinoterapia e benessere: le qualità organolettiche di uva e vino non si abbinano solamente al gusto; sono importanti anche per la salute e la bellezza e per mantenerci giovani.

I benefici dell’uva e la vinoterapia

Negli ultimi anni sono sempre di più i trattamenti cosmetici che sfruttano le proprietà dell’uva, che si rivela essere molto efficace per la cura della pelle. Dai semi dell’uva si estrae l’olio di vinaccioli, ricco  di acido linoleico, acido oleico e vitamina E, un ingrediente emolliente e rigenerante. È utile per trattare le pelli mature, regolare la produzione di sebo e nutrire i capelli secchi e sottili. Dalle foglie della vite invece è possibile ottenere un estratto che ha una potente azione sulla circolazione venosa. Sono infatti ricche di tannini, antociani, flovoniti, resvaratrolo e vitamina C. Alcuni centri benessere si sono specializzati in veri e propri percorsi di vinoterapia. Si tratta di una pratica destinata a chi vuole combattere i segni del tempo e contrastare i radicali liberi con un pizzico di stile e esclusività. La vinoterapia si è sviluppata originariamente nella regione di Graves, vicino a Bordeaux. Successivamente è stata apprezzata anche in Spagna, Italia, Argentina e Brasile.aree-vinicole-nel-mondo-1024x678

Un estratto dal PDF sulla storia di uva, vino e viticoltura del Prof. Zinnai

I derivati dell’uva esercitano un’azione elasticizzante, drenante e tonificante, stimolano la produzione di collagene e combattono l’invecchiamento cellulare. Utilizzando bucce, semi e raspo, vengono realizzati fanghi, creme e oli essenziali per rendere la pelle morbida e combattere l’odiata buccia d’arancia.

L’uva e le ricette di bellezza da realizzare in casa

Se non avete modo di recarvi nei centri specializzati in vinoterapia, non preoccupatevi. Ecco alcune semplici ricette che potete realizzare facilmente a casa per godere dei benefici dell’uva.

Maschera purificante al vino

  • Mischiate un cucchiaio di argilla bianca con un cucchiaino di polvere d’uva e aggiungete del vino rosso. Mescolate fino a ottenere una crema morbida e densa, stendetela sul viso e lasciate in posa per una decina di minuti. Al risciacquo scoprirete una pelle più luminosa.

Scrub al vino per circolazione e gonfiore

  • Unite due cucchiai di zucchero di canna, uno di sale grosso, tre di olio di vinaccioli, uno di vino rosso e cinque gocce di olio essenziale di cedro o rosmarino. Usate questo scrub sotto la doccia, almeno una volta alla settimana. Massaggiate la pelle bagnata con movimenti circolari. Direte addio a buccia d’arancia e gambe gonfie.

Foto: Mark Doliner on Flickr

Fonte: ambientebio.it