Radicchio rosso: caratteristiche nutrizionali e benefici

Cos’è il radicchio rosso, quali sono gli elementi nutrizionali più importanti e quali i benefici. Essendo una verdura crucifera, il radicchio rosso possiede un numero di sostanze nutritive che sono benefiche per il nostro corpo, operando sull’organismo in diversi modi. Il consumo di radicchio rosso aiuta ad esempio a curare i sintomi dell’infiammazione delle mucose, trattare la leucodermia, mantenere la pelle idratata e alleviare anche i sintomi della stitichezza. Inoltre, aiuta a trattare i disturbi urinari e renali, regola i livelli di zucchero nel sangue nei diabetici, previene le malattie cardiovascolari e migliora anche l’immunità del corpo. È utile nella prevenzione dei tumori del colon, dello stomaco e del cavo orale, riduce il dolore e il gonfiore ed è anche strumentale nel trattamento di vari disturbi respiratori.

Cos’è il radicchio rosso

Il radicchio rosso è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Brassicaceae. Appartiene alla famiglia delle verdure crocifere e, come altri membri di questa famiglia, contiene dell’olio caratteristico che è la fonte del suo sapore pungente. Esistono diverse varietà in tutto il mondo che differiscono per dimensioni, colore e peso: in ogni caso, questo alimento può essere consumato crudo o cotto.

Valore nutrizionale del radicchio rossored chicory

Il radicchio rosso è ricco di sostanze nutritive e di vitamine, ed è dunque in grado di fornire molti benefici se viene incorporato nella dieta. I radicchi rossi sono molto poveri di calorie e non hanno praticamente alcun apporto per il colesterolo. Contengono proteine e fibre in quantità notevoli, e sono ricchi di vitamina C, essenziale per rafforzare il sistema immunitario del corpo. Il radicchio rosso contiene anche altri minerali come potassio, calcio, ferro e manganese, e pure il folato è presente in quantità abbondante.

Elementi nutrizionali del radicchio rosso

Il radicchio rosso, in 100 grammi, contiene:

  1. 16 calorie
  2. 0,1 g grassi
  3. 39 mg sodio
  4. 233 mg potassio
  5. 3,4 g carboidrati totali
  6. 0,7 g proteine
  7. 0.02 calcio
  8. 24% vitamina C
  9. 1% ferro
  10. 5% vitamina B-6
  11. 2% magnesio

Benefici del radicchio rosso per la saluteRisotto with red radicchio and crispy bacon (speck)

Introdotto quanto sopra, cerchiamo di comprendere quali siano i benefici che il radicchio rosso può apportare alla nostra salute.

Ittero

Il radicchio rosso è ampiamente conosciuto per essere un rimedio naturale per l’ittero. Le sue foglie sono molto utili a questo proposito, poiché hanno un potente effetto disintossicante e aiutano a eliminare le tossine, e aiutano a purificare il sangue. È utile per controllare l’ittero, in quanto aiuta a rimuovere la bilirubina e regola anche la sua produzione. Il radicchio rosso aiuta anche a prevenire la rottura dei globuli rossi nelle persone che soffrono di ittero, aumentando l’apporto di ossigeno.

Diuresi

Il radicchio rosso ha proprietà diuretiche e quindi aiuta a pulire i reni stimolando la produzione di urina. Il succo di radicchio rosso è efficace nel curare l’infiammazione e riduce la sensazione di bruciore che una persona può provare durante la minzione. Stimolando la produzione di urina, i ravanelli aiutano a prevenire eventuali infezioni nel sistema urinario o nei reni e aiutano anche a contenere altresì altri disturbi renali.

Osteoartrite

La vitamina C, presente nel radicchio rosso, agisce contro i radicali liberi nel nostro corpo e previene qualsiasi danno alla cartilagine. La vitamina C aiuta anche nella formazione di collagene, la sostanza che costituisce le cartilagini nel nostro corpo. Il consumo del radicchio rosso aiuta a prevenire o ritardare l’insorgere di condizioni, come l’artrite.

Cancro

Includere il radicchio rosso nella propria dieta può aiutare a combattere diversi tipi di cancro come quello del colon, dello stomaco, dell’intestino, del cavo orale e del rene. Il tutto è dovuto alla presenza di vitamina C, i acido folico e di antociani, potenti antiossidanti. Oltre a questo, il radicchio rosso contiene anche isotiocianati che alterano le vie genetiche delle cellule cancerose e provocano l’apostasia o la morte cellulare, impedendo così alle cellule tumorali di riprodursi.

Cuore

Gli antociani presenti nel radicchio rosso dispongono di potenti proprietà antinfiammatorie che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari. Aiutano anche a controllare altri effetti come la malattia delle arterie periferiche, l’insufficienza cardiaca e persino le malattie renali. Gli antociani aiutano a far circolare i metaboliti e prevenire i disturbi cardiovascolari riducendo lo stress ossidativo e l’infiammazione.

Peso

Se si desidera perdere peso, è possibile includere il radicchio rosso nella dieta, valutato che sono a basso contenuto di carboidrati digeribili, ad alto contenuto di crusca e contengono molta acqua. Sono anche ricchi di fibre e aumentano la massa delle feci e facilitano la sua facile espulsione. Il contenuto di fibre fa sentire il paziente più “pieno” e impedisce di mangiare troppo, aiutando così a perdere peso.

Disturbi respiratori

I radicchi rossi hanno proprietà anti-congestive e aiutano a prevenire l’irritazione del naso, della gola, della trachea e dei polmoni. Queste irritazioni sono principalmente causate da raffreddori, infezioni, allergie e altri motivi. Questo alimento aiuta dunque a proteggere il sistema respiratorio dalle infezioni, poiché ricco di vitamine, con azione disinfettante.

Pressione sanguigna e diabete

Il radicchio rosso contiene potassio, un vasodilatatore che aiuta a rilassare i vasi sanguigni e aumentare il flusso sanguigno. Riduce quindi la pressione sanguigna regolando il flusso di sangue. Il consumo di radicchio rosso non ha un impatto sui livelli di zucchero nel sangue poiché ha un basso indice glicemico. Il vegetale regola anche l’assorbimento degli zuccheri nel flusso sanguigno ed è quindi sicuro da consumare anche per i diabetici.

Pelle

Il radicchio rosso fa bene alla pelle grazie alla presenza di vitamina C, vitamina B, zinco e fosforo. Il contenuto di acqua in questo ortaggio aiuta a mantenere la pelle idratata. I radicchi hanno anche proprietà disinfettanti e aiutano a prevenire disturbi della pelle come pelle secca, eruzioni cutanee e crepe.

Sistema immunitario

La presenza di vitamina C nel radicchio lo rende una scelta eccellente per essere incluso nella dieta per rafforzare il sistema immunitario del corpo. La vitamina C aiuta a regolare il metabolismo e aiuta nella formazione del collagene, che a sua volta aiuta a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e previene l’insorgenza di varie malattie cardiovascolari.

Come usare il radicchio rossoAirshow

Ma come si usa il radicchio rosso? Innanzitutto il radicchio rosso, se applicato sul cuoio capelluto, aiuta a trattare la forfora e la caduta dei capelli. Una miscela di succo di radicchio rosso e olio d’oliva aiuta a trattare la pelle secca e le smagliature.

Consumare regolarmente radicchio rosso aiuta dunque ad eliminare la forfora, rende i capelli sani e lucenti e rende anche le radici più forti. Il radicchio crudo agisce come un detergente naturale e come un efficace impacco per il viso. I radicchi rossi sono spesso utilizzati in insalate, contorni o anche piatti principali e aggiungono un sapore specifico a qualsiasi piatto.

Effetti collaterali del radicchio rosso

Il ravanello ha importanti proprietà diuretiche che stimolano la produzione di urina. Ma il consumo eccessivo di radicchio porterà all’eccessiva perdita di acqua dal nostro corpo e potrebbe portare dunque alla disidratazione. Un consumo eccessivo di radicchio può altresì condurre a bassa pressione sanguigna e causare anche ipoglicemia. Le persone con calcoli biliari e donne incinte dovrebbero dunque astenersi dal mangiare questo vegetale.

Come coltivare il radicchio rosso

Non sono ancora state prove concrete che descrivono l’origine esatta del radicchio rosso, ma varianti del radicchio selvaggio sono state trovate nel Sud-est asiatico. La prima testimonianza scritta del radicchio rosso risale al III secolo a.C., e già gli antichi romani e greci scrivevano su questo alimento. Quando le Americhe furono riscoperte, il radicchio rosso fu anche uno dei primi ortaggi ad essere acquistato dall’Europa. Ricordiamo che il radicchio rosso richiede un’esposizione completa alla luce solare e che può essere coltivato ​​in un’ampia varietà di tipi di suolo. In linea di massima, questo ortaggio cresce meglio a temperatura fresca o moderata. Cresce anche nelle regioni tropicali, ma richiede una temperatura inferiore a 15 – 25 gradi per completare lo sviluppo,. Il terreno argilloso leggero e friabile che contiene samplehunus risulta essere quello più adatto per la sua coltivazione. Le radici diventano pronte per la raccolta in 40-45 giorni dopo la semina, a seconda della varietà.

Fonte: inran.it