Quattro multivitaminici naturali, poco apprezzati

ciliegia2_d0

Quattro multivitaminici naturali, poco valorizzati, sono la chiave per restare in forma e dare al corpo elevate dosi di benessere.

Dente Di Leone o Tarassaco: fonte di vitamina C, ferro, fibre e potassio e carotenoidi.E’ stato usato per secoli, per curare l’epatite, disturbi del fegato e dei reni, come calcoli renali, ittero e cirrosi. Una tazza al giorno di tarassaco greggio, produce il 535% della quantità giornaliera  raccomandata, di vitamina K. Offre il 112% della RDA di vitamina A.

Ciliege: potente nutriente con basso contenuto di calorie. Ricche di sostanze che aiutano a combattere le infiammazioni ed il cancro. Recenti studi hanno dimostrato che l’acido ellagico e la quercitina, due composti presenti nelle ciliege, inibiscono la crescita tumorale e portano al suicidio delle cellule tumorali.

Fagioli: riducono il colesterolo, regolano lo zucchero nel sangue e la produzione di insulina. Promuovono la salute dell’apparato digerente e proteggono dal cancro. Offrono fibre, proteine e antiossidanti.

Crescione: è un nutriente privo di calorie. Fornisce quattro volte più calcio del latte scremato ed ha più ferro e vitamina C degli spinaci. E’ ricco di vitamina A, K e carotenoidi.E’ usato per problemi respiratori, digestivi,  migliora il sistema  immunitario e rimuove le infezioni della pelle. Utile anche nel trattamento della tubercolosi.

Fonte: medimagazine.it