Polpa di zucca e semi abbassano la pressione sanguigna

0906pumpkinflesh_sc-768x576

Aggiungere polpa di zucca o semi a una dieta sana può aiutare a ridurre i livelli di pressione sanguigna, secondo un nuovo studio condotto su ratti. La ricerca, presentata giovedì alle sessioni scientifiche Hypertension 2019 dell’American Heart Association a New Orleans, ha confrontato l’effetto di una dieta di controllo con una dieta che conteneva polpa di zucca o semi, sulla pressione sanguigna dei ratti e sul muscolo cardiaco.

I ratti sono stati messi a dieta a 6 settimane e sono stati nutriti per otto settimane. I ratti che seguivano una dieta in cui il 4% delle calorie provenivano da semi di zucca o polpa avevano livelli di pressione sanguigna inferiori di oltre il 20% rispetto ai ratti della dieta di controllo.

“Per quasi due decenni, i ricercatori hanno esaminato il beneficio nutrizionale dell’olio di zucca e dei semi”, ha affermato il Dott. Soweto Thomas, un ricercatore biomedico dell’Università Tuskegee in Alabama che ha condotto lo studio. “Ma la maggior parte di questa ricerca è stata realizzata in altri paesi. Fino ad ora nessuno aveva osservato l’effetto della zucca sull’ipertensione”. L’ipertensione colpisce quasi la metà degli adulti americani. Spesso chiamata “l’assassino silenzioso”, non ha sintomi. Mette le persone a rischio di malattie cardiache, ictus, malattie renali e altro ancora. L’uso di farmaci e il cambiamento dello stile di vita, come una dieta sana e l’esercizio fisico regolare, possono abbassare la pressione sanguigna. Uno studio del 2017 pubblicato sul Journal of American College of Cardiology ha suggerito che una dieta chiamata Dietary Approaches to Stop Hypertension (DASH) combinata con una dieta povera di sale potrebbe abbassare la pressione alta. La dieta DASH comprende verdure, frutta e cereali integrali; prodotti lattiero-caseari senza grassi o magri e oli di pesce, pollame, fagioli, noci e verdure. Limita gli alimenti ricchi di grassi saturi, oli tropicali, bevande zuccherate e dolci.

Per il suo studio, Thomas ha usato la polpa e i semi della zucca di Calabaza, che spesso viene usata nella zucca in scatola. La polpa e i semi sono stati liofilizzati e quindi trasformati in una polvere che è stata aggiunta al cibo per topi.

Thomas ha riferito che la quantità di zucca che i ratti hanno mangiato sarebbe equivalente a circa 1 1/2 tazze di zucca bollita o 1/3 tazza di semi di zucca.

Judith Wylie-Rosett, Prof. presso il Dipartimento di epidemiologia e salute della popolazione dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, ha affermato che la zucca è una delle verdure raccomandate dalla dieta DASH.

Wylie-Rosett, che non è stato coinvolto nel nuovo studio, ha spiegato che la zucca è ricca di beta carotene ed è una buona fonte di potassio e altri composti che possono abbassare la pressione sanguigna. Tuttavia, non è noto se mangiare quotidianamente polpa di zucca o semi abbasserebbe la pressione sanguigna nell’uomo come nei ratti.

“Con il modello animale non possiamo mai veramente dire pienamente che ciò che vediamo è esattamente ciò che accadrà in una sperimentazione umana”, ha detto Thomas. “Ma una serie di studi di intervento sulla dieta  hanno dimostrato che, nel complesso, una dieta sana può apportare cambiamenti reali nella salute“.

Fonte, Hypertension