Incredibile cosa succede al nostro organismo dopo aver mangiato orzo

orzo-420x470

Secondo i ricercatori dell’Università di Lund, l’orzo è un vero e proprio superalimento capace di aiutare nella perdita di peso e nella prevenzione di diabete e malattie cardiovascolari.

L’orzo è uno dei cereali più diffusi e adoperati, nella dieta degli adulti, ma anche dei bambini. I suoi benefici per la salute, però, potrebbero andare molto ben oltre a ciò che pensiamo. Sappiamo, ad esempio, che è un cereale che aumenta il senso di sazietà, grazie alle fibre in esso contenute e al fatto che durante la cottura si gonfia moltissimo. Ciò che hanno svelato ultimamente gli scienziati è che potrebbe essere la chiave per aiutare le persone a perdere peso e combattere diabete e malattie cardiache. Secondo gli scienziati dell’Università di Lund, il merito sarebbe tutto da attribuire alla speciale miscela di fibre alimentari che si trovano al suo interno. In un recente studio, i ricercatori dell’università svedese hanno dimostrato che l’orzo può migliorare la salute delle persone, diminuendo rapidamente i livelli di zucchero nel sangue e il rischio di diabete. La speciale miscela di fibre al suo interno aiuta inoltre a contenere l’appetito e a prevenire il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Per arrivare alle loro conclusioni, i ricercatori hanno esaminato un gruppo di volontari sani di mezza età, per un periodo di tre giorni. I volontari sono stati invitati a mangiare ogni giorno, durante la prima colazione, pranzo e cena, pane costituito in gran parte di chicchi di orzo (circa l’85%). Circa 11-14 ore dopo l’ultimo pasto della giornata, i partecipanti allo studio sono stati sottoposti a degli esami per valutare la presenza o meno di indicatori di rischio di diabete e malattie cardiovascolari. Dai risultati ottenuti è stato possibile rilevare che il metabolismo dei partecipanti migliorava per circa 14 ore, oltre a notare una riduzione dei livelli di zucchero nel sangue. I volontari hanno mostrato anche un aumento della sensibilità all’insulina e un miglior controllo dell’appetito. Gli effetti benefici dell’orzo posso essere notati quando la speciale miscela di fibre alimentari raggiunge l’intestino. Ciò comporta una stimolazione della crescita di batteri buoni e il rilascio di ormoni importanti. Non solo, Anne Nilsson, professore associato presso l’Università di Lund e membro del team che ha condotto lo studio, ha affermato di aver notato anche l’aumento di un ormone che aiuta a ridurre l’infiammazione cronica di basso grado. È sorprendente, hanno affermato gli studiosi, quanto la scelta della corretta composizione di fibre alimentari possa, in così breve tempo, generare tutti questi benefici. Con il tempo questi benefici potrebbero aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari e il diabete.

Per mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue, inoltre, i ricercatori consigliano:

  • Scegliere pane a base di cereali integrali, anche miscele.
  • Evitare la farina bianca
  • Aggiungere l’orzo in zuppe e stufati
  • Sostituire ad esempio il riso bianco con orzo cotto
  • Mangiare fagioli e ceci, visto che anche loro, come l’orzo, contengono una buona miscela di fibre alimentari.

 

Fonte: ambientebio.it