Il licopene nei pomodori riduce la steatosi epatica, l’infiammazione e il cancro al fegato

pomodori-in-insalata1

Il licopene presente nei pomodori riduce la steatosi epatica, l’infiammazione e il cancro al fegato, secondo un nuovo studio.

Nella lotta contro il cancro, c’è uno strumento sorprendente, il cibo che mangiamo. Alcune sostanze nutritive presenti nel cibo hanno un ruolo nella prevenzione del cancro. Il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro riporta che il 30-50% dei casi di cancro sono prevenibili, ponendo l’accento sulla prevenzione dello sviluppo del cancro in primo luogo.

Xiang-Dong Wang, uno scienziato senior e Direttore associato del Centro di ricerca umana Jean Mayer sull’invecchiamento alla Tufts University, studia come il cibo può aiutare a prevenire lo sviluppo del cancro , in particolare il cancro ai polmoni, al fegato e al colon.

Anche se il tasso della maggior parte dei tumori è in calo, aumenta la preoccupazione per l’aumento sia dell’incidenza che del tasso di mortalità del cancro al fegato negli Stati Uniti, in parte a causa del parallelo aumento della steatosi epatica non alcolica, dell’obesità e del diabete.

Un alimento di interesse sono i pomodori e prodotti a base di pomodoro ricchi di licopene, un pigmento naturale che dà a molti frutti e verdure la loro tonalità rossastra.

In uno studio di ricerca recentemente pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research, il laboratorio di Wang’s Nutrition and Cancer Biology ha esaminato gli effetti preventivi del  pomodoro nello sviluppo del cancro grazie al suo contenuto di licopene. Topi giovani, in cui i ricercatori hanno indotto lo sviluppo di un carcinoma del fegato, sono stati alimentati con una dieta ricca di grassi insalubri, simile a una dieta occidentale, con o senza polvere di pomodoro contenente licopene.

I ricercatori hanno poi valutato la capacità della polvere di pomodoro di proteggere i topi dall’infiammazione e dal cancro. Nell’uomo, la supplementazione somministrata ai topi  equivale a mangiare da due a tre pomodori al giorno o una porzione di salsa di pomodoro con la pasta.

Tufts Now: che cosa ha trovato lo studio?

Xiang-Dong Wang dice: ‘Abbiamo dimostrato per la prima volta che la polvere di pomodoro ricca di licopene può effettivamente ridurre la steatosi epatica, l’infiammazione e lo sviluppo del cancro del fegato promosso dalla dieta ricca di grassi che i topi stavano consumando. Nutrire i topi con la polvere di pomodoro aumenta la ricchezza e la diversità del microbiota benefico e previene la crescita eccessiva di alcuni batteri legati all’infiammazione. È interessante notare che abbiamo osservato che la polvere di pomodoro è più efficace della stessa dose di supplementazione di licopene purificata per prevenire lo sviluppo del cancro del fegato. Ciò potrebbe essere dovuto ai potenziali effetti benefici di altri nutrienti presenti in un pomodoro intero, come vitamina E, vitamina C, acido folico, minerali, composti fenolici e fibre alimentari’.

Il prossimo passo sarà condurre studi clinici randomizzati di alta qualità con le persone per comprendere meglio il ruolo del licopene nel pomodoro nel ridurre il rischio di infiammazione e malattie del fegato. Nel frattempo, riteniamo che consumare pomodori interi ricchi di licopene possa essere più efficace nella prevenzione del cancro rispetto al licopene isolato o purificato.

Cosa sappiamo del licopene?

La fonte più ricca di licopene proviene dai pomodori. Altri alimenti, tra cui guava, anguria, pompelmo, papaia e peperone rosso dolce contengono anche licopene, ma in concentrazioni molto più basse rispetto ai pomodori. Mangiare pomodori e prodotti a base di pomodoro come la salsa di pomodoro ricca di licopene è associato a un minor rischio di malattie cardiovascolari, osteoporosi, diabete e alcuni tipi di cancro, tra cui il cancro alla prostata, ai polmoni, al seno e al colon.

Sebbene queste associazioni derivino da studi osservazionali, molti studi di laboratorio hanno dimostrato che il licopene è un potente agente antiossidante, antinfiammatorio e antitumorale.

Come possiamo massimizzare i benefici del licopene?

Il consumo di alimenti interi come pomodori o pomodori trasformati in salse, passata di pomodoro, prodotti a base di pomodori interi in scatola, ketchup e succo di pomodoro, fornisce la migliore fonte di licopene. Cucinare pomodori e aggiungere una piccola quantità di grasso, come l’olio d’oliva, può aiutare a migliorare l’ assorbimento del licopene.

Fonte, Cancer Prevention Research (2018)