Il consumo di zucchero è collegato a maggiori depositi di grasso

zucchero-danni-696x389

Immagine: Public Domain.

Il consumo di zucchero è collegato a maggiori depositi di grasso attorno al cuore e nell’addome, che sono rischiosi per la salute. Questo è il risultato di uno studio pubblicato oggi sull’European Journal of Preventive Cardiology, una rivista dell’European Society of Cardiology (ESC).

“Quando consumiamo troppo zucchero, l’eccesso viene convertito in grasso e immagazzinato”, ha detto l’autore dello studio, So Yun Yi, dottoranda presso la School of Public Health dell’Università del Minnesota.

Questo tessuto adiposo situato intorno al cuore e nell’addome rilascia sostanze chimiche nel corpo che possono essere dannose per la salute. I nostri risultati supportano la limitazione dell’assunzione di zuccheri aggiunti “, ha spiegato la ricercatrice.

Il consumo eccessivo di zucchero è un problema mondiale. I sei paesi con le più alte vendite di bevande zuccherate pro capite sono Cile, Messico, Argentina, Perù, Stati Uniti e Arabia Saudita. La domanda di zucchero è aumentata anche in Asia, Africa e Russia. Questo studio osservazionale ha esaminato sia le bevande zuccherate con zucchero (come bibite analcoliche, bevande alla frutta, bevande energetiche) sia lo zucchero aggiunto agli alimenti e alle bevande (ad esempio durante la cottura o negli alimenti trasformati). I ricercatori hanno analizzato l’associazione tra consumo di zucchero a lungo termine e depositi di grasso nel cuore e in altri organi.

I dati sono stati ottenuti dal Coronary Artery Risk Development in Young Adults (CARDIA), uno studio di coorte in corso negli Stati Uniti che comprende centri in Alabama, California, Illinois e Minnesota. In questo studio sono stati inclusi in totale 3.070 partecipanti sani di età compresa tra 18 e 30 anni. L’assunzione di alimenti e bevande è stata misurata tre volte in un periodo di 20 anni (1985-2005). Dopo 25 anni (nel 2010) sono state eseguite scansioni di tomografia computerizzata (TC) del torace e dell’addome per misurare i volumi di grasso nell’addome e intorno al cuore.

I ricercatori hanno scoperto che l’assunzione di zucchero nel corso dei 20 anni era correlata a maggiori volumi di grassi più avanti nella vita. Assunzioni più elevate di bevande zuccherate e zuccheri aggiunti erano correlate a maggiori depositi di grasso attorno agli organi in modo graduale.

“I nostri risultati forniscono ulteriori prove del fatto che il consumo eccessivo di zuccheri e bevande zuccherate è correlato a una maggiore quantità di tessuto adiposo. E sappiamo che i depositi di grasso sono associati a maggiori rischi di malattie cardiache e diabete “, dice il Dr. Lyn Steffen, autore dello studio, della School of Public Health, University of Minnesota

Steffen ha consigliato di ridurre la quantità di zucchero aggiunto consumato ogni giorno. “Bevi acqua invece di bevande zuccherate e scegli spuntini più sani rispetto a cibi ricchi di zuccheri aggiunti come le torte”, ha detto. “Leggi le etichette degli alimenti per verificare la quantità di zucchero aggiunto in ciò che stai acquistando. Essere più consapevoli dello zucchero nascosto ti aiuterà a ridurre l’assunzione di zucchero”.

Il Dr. Steffen ha dichiarato: “Oltre ai nostri sforzi individuali, i governi, i produttori di alimenti, i ristoranti, le scuole e i luoghi di lavoro hanno un ruolo da svolgere nel sensibilizzare i consumatori sul contenuto di zucchero negli alimenti e nelle bevande e nell’offrire alternative più salutari”.

Fonte: European Journal of Preventive Cardiology