I broccoli contro i danni del fumo?

broccoli

 

Causa il cancro, danneggia il cuore e ilsistema cardiovascolare. Ma non solo: il fumo di sigarette contiene anche numerose specie reattive dell’ossigeno (Ros) e altre sostanze che possono aumentare il danno ossidativo a carico del Dna. Oggi uno studio pubblicato su Journal of the Science of Food and Agriculture mostra che consumare broccoli può aumentare le difese del corpo contro i danni ossidativi indotti dal fumo potenziando i livelli di antiossidanti. Gli scienziati, guidati da Patrizia Riso dell’Università degli Studi di Milano, hanno analizzato gli effetti prodotti dall’assunzione dei broccoli (che insieme ad altre brassicacee sono stati più volte correlati a un minor rischio di cancro e abbassamento dei radicali liberi) in dieci fumatori sani. I partecipanti allo studio mangiavano una porzione (250gr) di broccoli (ricchi di carotenoidi, vitamina C, glucosinolati e folati) al vapore insieme a della pasta, e subito dopo, a intervalli definiti, i ricercatori analizzavano il contenuto di antiossidanti nei campioni di sangue da loro prelevati. Gli scienziati hanno così osservato che mangiare broccoli aumenta i livelli plasmatici di vitamina Cfolati, e betacarotene e migliora la resistenza nei confronti dei danni al Dna. Cambiamenti considerevoli: la vitamina C e i folati aumentavano rispettivamente del 35% e del 70%. Un aumento di specie antiossidanti può aiutare a contrastare i danni dello stress ossidativo prodotto dal fumo. Un motivo in più, concludono gli scienziati, per consumare regolarmente frutta e verdura.

Riferimenti: Modulation of plasma antioxidant levels, glutathione S-transferase activity and DNA damage in smokers following a single portion of broccoli: a pilot study; Patrizia Riso, Cristian Del Bo’, Stefano Vendrame, Antonella Brusamolino, Daniela Martini, Gaia Bonacina, Marisa Porrini; Journal of the Science of Food and Agriculture doi: 10.1002/jsfa.6283

Fonte: galileonet.it