Gravi rischi per la salute associati alle bevande energetiche

energydrinks-600x360

Una nuova revisione delle attuali conoscenze scientifiche sulle bevande energetiche trova che i benefici pubblicizzati a breve termine possono essere superati da gravi rischi per la salute, tra cui problemi di salute mentale, aumento della pressione sanguigna, obesità e danni ai reni. Lo studio, pubblicato su Frontiers in Public Health, evidenzia anche la tendenza preoccupante di miscelare bevande energetiche con l’alcol. Gli autori raccomandano vendite limitate a bambini e adolescenti e stabiliscono limiti di caffeina basati sull’evidenza. Poiché il consumo di bevande energetiche continua a crescere in tutto il mondo, è necessario esaminare a fondo i benefici pubblicizzati, i contenuti nutrizionali e gli eventuali effetti negativi sulla salute pubblica .

“Riassumiamo le conseguenze del consumo di bevande energetiche, che includono problemi cardiaci, renali e dentali, così come comportamenti di ricerca del rischio e cattiva salute mentale “, dice il Dr. Josiemer Mattei, Assistente Professore di nutrizione presso la Harvard TH Chan School di Public Health, Boston, USA, che ha pubblicato questo studio insieme a un team di ricercatori.

“Le prove suggeriscono che le bevande energetiche sono dannose per la salute e dovrebbero essere controllate attraverso una regolamentazione più rigorosa, limitando le vendite a bambini e adolescenti e stabilendo un limite massimo basato sulle prove, della quantità di caffeina che possono contenere”.

La maggior parte delle bevande energetiche contengono ingredienti simili: acqua, zucchero, caffeina, alcune vitamine, minerali e stimolanti non nutritivi come il guaranà, la taurina e il ginseng. Alcune possono contenere fino a 100 mg di caffeina per 30 gr di fluido, otto volte più del contenuto di un normale caffè che è di 12 mg. Per gli adulti è consigliata una moderata assunzione giornaliera di caffeina fino a 400 mg, ma esistono scarse ricerche su livelli tollerabili per adolescenti e bambini.

“L’industria delle bevande energetiche è cresciuta notevolmente negli ultimi 20 anni, culminando in un’industria da quasi 10 miliardi di dollari l’anno negli Stati Uniti e le bevande energetiche vengono spesso commercializzate come bevanda salutari che le persone possono assumere per migliorare la propria energia, resistenza, prestazioni atletiche e concentrazione. Tuttavia, la nostra revisione mostra che il consumo di bevande energetiche ha importanti conseguenze sulla salute, e poco si sa su molti dei loro stimolanti non nutritivi come il guaranà e la taurina “, afferma il Dr. Mattei.

I rischi per la salute associati alle bevande energetiche sono principalmente attribuiti al loro alto livello di zucchero e caffeina. Essi vanno da comportamenti di ricerca del rischio, come abuso di sostanze e aggressività, problemi di salute mentale sotto forma di ansia e stress, aumento della pressione sanguigna, obesità, danni ai reni, affaticamento, dolori di stomaco e irritazione.

La recensione evidenzia anche un’altra tendenza preoccupante che è la miscelazione di bevande energetiche con l’alcol. Gli individui che fanno questo, consumano più alcol che se bevessero alcolici da soli. Si pensa che le bevande energetiche possano mascherare i segni dell’ubriachezza alcolica, consentendo all’individuo di consumarne di più, aumentando la probabilità di disidratazione e intossicazione da alcol. Il Dott. Mattei ed i suoi colleghi sperano che evidenziando le nostre attuali conoscenze sulle conseguenze per la salute delle bevande energetiche, si possano mettere in atto politiche e interventi per ridurre i loro effetti negativi sulla salute pubblica. Inoltre, la recensione può essere utilizzata per indirizzare la ricerca per colmare le lacune nelle nostre conoscenze.

“La nostra revisione è limitata perché ci sono pochi studi in questo settore e si concentrano principalmente su giovani adulti sani, valutati ad un certo punto nel tempo .. La ricerca futura dovrebbe esplorare gli effetti dei costituenti di bevande energetiche di cui sappiamo meno, come la taurina e prendere in considerazione valutazioni a lungo termine in una fascia più ampia della popolazione per esaminare gli effetti del consumo di bevande energetiche nel tempo “, spiega il ricercatore.

“Tuttavia, concludiamo che ci sono attualmente prove sufficienti per suggerire che le conseguenze negative sulla salute delle bevande energetiche sono superiori ai potenziali benefici a breve termine”.

Fonte: Frontiers in Public Health