Gli ingredienti della cucina naturale: il pompelmo

pompelmo-e1379020842114-350x220

 

Le origini del pompelmo (Citrus paradisi) non sono del tutto chiare, c’è chi sostiene provenga dalla Cina, chi sostiene provenga dall’America centrale. Nel bacino del Mediterraneo, è giunto, con ogni probabilità dall’Asia, attraverso la cosiddetta ‘via della Seta’, tuttavia in Italia la diffusione del pompelmo risale agli anni ’60, in fondo non molto tempo fa. Altra cosa incerta è se si tratti di un ibrido, risultato di un antico incrocio tra l’arancio dolce e il pomelo, oppure di una mutazione di quest’ultimo. Attualmente è coltivato un po’ ovunque, i maggiori produttori sono gli Stati Uniti, Argentina e Messico, ma è anche una coltivazione tipica dei kibbutz in Israele. Le coltivazioni di pompelmo sono finalizzate al consumo diretto del frutto oppure sono destinate all’industria che li trasforma in succhi. Le principali varietà di pompelmo sono due, quello giallo e quello rosa. Quest’ultimo è frutto di un incrocio effettuato circa venti anni fa negli Stati Uniti tra il pompelmo giallo e l’arancia in modo da avere polpa e succo meno amari del pompelmo giallo e, quindi, più gradevoli al palato. Il pompelmo rosa contiene, quindi, più zuccheri ma meno vitamina C. Intorno al pompelmo c’è un notevole interesse scientifico soprattutto da parte dei dietologi poiché  risulta provata da anni l’efficacia di questo agrume contro l’obesità e i disturbi ad essa connessi, specie il diabete. Il pompelmo favorisce la perdita di peso poiché il succo è ricco di pectine che ostacolano l’assimilazione degli alimenti e aiutano il transito intestinale. Funziona anche da anticellulite contrastando il ristagno dei liquidi, inoltre è antibiotico e un naturale antiossidante. Attenzione comunque alle quantità, soprattutto da parte di chi desidera eliminare dei chili in più, il pompelmo è efficace in dosi normali, assumerne in eccesso comporta il rischio di interazione con certi farmaci, quindi consultare con il medico.

grapefruit-avocado-salad-250x250

 

Un’idea per valorizzare il pompelmo in cucina è quello di consumarlo con vari abbinamenti, ad esempio con insalatina mista di rucola e valeriana, oppure con i finocchi, o con l’avocado. Ecco una semplice ricetta per fare una insalata di pompelmo e avocado. Vi occorrono questi ingredienti:

  • pompelmi rosa
  • avocado
  • 1 cespo di lattuga
  • scalogno
  • 2 cucchiai di succo di limone o lime
  • olio extravergine di oliva
  • zucchero di canna 
  • pepe

Preparazione. Sbucciate i pompelmi e togliete la pellicina che li ricopre, raccogliendo il succo in una ciotola. Tagliate l’ avocato a metà ed eliminate il nocciolo, tagliatelo a dadini e irroratelo di succo di limone perché non annerisca. Sistemate in coppette individuali le foglie di lattuga spezzate a mano, alcuni spicchi di pompelmo e i cubetti d’avocado. Preparate una vinaigrette con l’olio, il sale, lo zucchero, il pepe e il succo di pompelmo e lo scalogno tritato fine, tutti mescolati per bene. Condite l’insalata e servite.

Fonte: tuttogreen