Dieta mima digiuno: che cosa è, cosa si può mangiare e che risultati si possono ottenere

Che cos’è la dieta mima digiuno e che risultati si possono ottenere attraverso tale regime alimentare.dieta-mima-digiuno-750x375

Avete mai sentito parlare della dieta mima digiuno? Si tratta di una particolare alternativa al digiuno pieno che sempre più persone stanno provando. Per darvi un’idea di cosa si tratta, abbiamo voluto concentrarci sui principali aspetti di questo regime alimentare, scoprendo perché è diverso dal normale digiuno e perché potreste volerne parlare con il vostro medico dietologo per saperne di più.

Cos’è una dieta mima digiuno?

La dieta mima digiuno è un tipo di digiunomodificato”. Invece di astenersi dal cibo completamente come un digiuno tradizionale, si consumano piccole quantità di cibo in un modo che produce i benefici terapeutici del digiuno. Una dieta mima digiuno dura in genere cinque giorni e segue un protocollo sano a basso contenuto di carboidrati, proteine ​​e calorie. Le calorie sono mantenute a circa il 40% dell’assunzione normale, permettendo così al corpo di rimanere sufficientemente dotato di sostanze nutritive, e stressando meno gli elettroliti rispetto al normale digiuno (per quanto, con gli stessi benefici o vantaggi comparabili). Mentre infatti la restrizione calorica a lungo termine e il digiuno a lungo termine possono essere dannosi per l’organismo, la dieta mima digiuno, più veloce, è anche più sicura e più efficace.

Dieta mima digiuno e digiuno tradizionale

Proprio come con il digiuno intermittente, sul web potete trovare centinaia di varianti e di ipotesi di questo particolare regime alimentare. La cosa più importante è che capiate che con questa dieta andrete a ridurre una nociva condizione di digiuno prolungato, che potrebbe provocare più danni che benefici al vostro organismo (si pensi ai danni metabolici di un digiuno incontrollato e non supervisionato da un medico!).

Vantaggi della dieta mima digiuno

I benefici della dieta mima digiuno sono fondamentalmente gli stessi di quelli che ci si può aspettare dal digiuno normale, tra cui:

  • ringiovanimento del sistema immunitario;
  • abbattimento dei grassi;
  • riduzione dello stress ossidativo;
  • e tanto altro ancora!

Imitando la dieta del digiuno, questo regime alimentare può però imbrogliare il nostro corpo, riducendo le calorie abbastanza da sembrare come se l’organismo stesse digiunando, ma senza i sacrifici tipici del digiuno più netto.

Come eseguire la dieta mima digiuno

cose-una-dieta-mima-digiuno

Prima di proseguire, non possiamo che rammentare come qualsiasi variazione del regime alimentare – e ciò vale anche per la dieta mima digiuno – non possa che essere pienamente condiviso con il vostro medico. Evitate pertanto qualsiasi tipo di dieta fai-da-te, che porterebbe più danni che benefici. Chiarito ciò, la maggior parte delle ricerche sulla dieta mima digiuno mostra che i migliori risultati compaiono dopo circa 5 giorni e / o quando l’indice del chetone glucosio scende al di sotto di 1,0. Inutile cercare di prolungare troppo la dieta (fatela durare circa 3-7 giorni), così come ripeterla troppo spessa: si potrà ripetere circa 2-4 volte all’anno per poter ottenere i migliori benefici, o più spesso qualora il medico lo suggerisca.

In aggiunta a ciò, aiutatevi con qualche accorgimento:

  • dite agli amici e alla famiglia che cosa state facendo e perché è importante avere il loro supporto;
  • sbarazzatevi di eventuali snack a casa o a lavoro che potrebbero tentarvi;
  • pianificate la concessione di più tempo per dormire, poiché probabilmente sarete più stanchi del solito;
  • pianificate ogni giorno un po’ di attività fisica leggera. Evita l’esercizio intenso durante questo periodo.

Come funziona la dieta mima digiuno

come-funziona-la-dieta-mima-digiuno

In commercio esistono dei pacchetti preconfezionati per la dieta mima digiuno, come i più famosi, quelli di ProLon, che contengono il cibo per il digiuno di tutti e cinque i giorni di durata. Il cibo contenuto è tutto a base vegetale. Ad ogni modo, non avete necessariamente bisogno di una scatola preconfezionata per fare una dieta mima digiuno, per quanto possa essere conveniente avere tutto l’occorrente a portata di mano. Sarà infatti sufficiente mantenere la vostra dieta a basso contenuto di carboidrati rispettando le percentuali di riduzione calorica e considerando come intendete attribuirle ogni giorno. Assicuratevi di pianificare tutto il cibo per l’intero digiuno, e non avrete nient’altro di cui preoccuparvi. Generalmente, i numeri per la dieta mima digiuno tradizionale sono il 34% di carboidrati, il 10% di proteine ​​e il 56% di grassi per il primo giorno e il 47% di carboidrati, il 9% di proteine ​​e il 44% di grassi per i giorni rimanenti. Naturalmente, si tratta di un punto di partenza da ponderare sulle effettive preferenze, soprattutto se state seguendo una dieta chetogenica. Il caffè nero e il (una tazza al giorno) sono generalmente consentiti, anche se non necessari, e in ogni caso non devono contenere zuccheri aggiunti. Ribadiamo comunque l’avvertenza principale: parlatene con il vostro medico prima di fare una dieta mima digiuno!

Opinioni sulla dieta mima digiuno

Riassumendo il tutto, la dieta mima digiuno è un particolare regime alimentare che punta a farvi ottenere i benefici del digiuno pur fornendo al vostro corpo un po’ di cibo e di nutrizione, e dunque evitando i danni tipici del digiuno prolungato.

Tutto ciò che vi sarà richiesto è assicurarvi di tenere basso il numero delle calorie e usare gli integratori adatti per rimanere in chetosi senza problemi di salute. Impostate il vostro ambiente per il successo della dieta che volete seguire, e combinate una dieta chetogenica con una dieta mima digiuno per ottenere il massimo beneficio.

Ovviamente, parlatene prima con il medico!

Fonte: inran.it