Dieta dell’anguria: menu e consigli per tornare in forma in estate

La dieta dell’anguria è l’ideale per chi desidera perdere peso in questo particolare periodo dell’anno, per poi sfoggiare una forma invidiabile.dieta-delanguria

(Foto Pixabay)

Ogni stagione ci porta in dono una ampia varietà di frutta con cui deliziarci, e se tipiche dell’inverno sono le arance, i mandarini, le mele, le pere ecc,.

Non c’è una vera estate se non si può gustare una fresca e dolce fetta di anguria.

Certo, è un po’ faticoso andare dal fruttivendolo di fiducia e portare via la propria anguria, visto che è un po’ pesantuccia da trasportare, ma i nostri sacrifici saranno ricompensati ampliamente.

In questo articolo vedremo come con la dieta dell’anguria sarà possibile mangiare un frutto fresco e contemporaneamente perdere i chili in eccesso.

Dieta dell’anguria

La dieta dell’anguria non consiste nel mangiare solo anguria, ma comprende anche pane, pasta, pizza, ovviamente in porzioni ridotte.pexels-any-lane-5946081-1

(Foto Pexels)

Lo schema della dieta anguria prevede tre pasti al giorno e due spuntini, uno da fare a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Accanto ad ogni piatto viene inserito un contorno di verdura.

Perché proprio l’anguria? È presto detto! Perché questo frutto per ogni 100 grammi comprende 30 calorie ed agisce sull’organismo purificandolo dalle scorie.

L’anguria, inoltre è ricchissima di acqua (ne contiene al 92%) di vitamina A, C, B1 e B6, di carotenoidi, sostanze come il licopene e il beta-carotene e tanti minerali quali il potassio, magnesio, calcio, fosforo, zinco, ferro e manganese.

Per di più contrasta pure l’azione dei radicali liberi, favorisce la produzione di melanina e rallenta l’invecchiamento dell’epidermide. Questo tipo di alimentazione prevede un consumo di 1.300 calorie giornaliere e promette di far perdere fino a 5 kg. Ovviamente per procedere con la dieta dell’anguria ed ottenere dei risultati concreti è opportuno rispettare alcune regole.

Bere i classici 2 litri di acqua, evitare cibi grassi, olio in eccesso, sale e zucchero. Inoltre è opportuno rispettare il consumo di anguria durante gli spuntini e le merende, in modo tale da apportare la giusta quantità di liquidi per favorire il drenaggio e la diuresi. Trattandosi, però, di un regime alimentare sbilanciato, prima di iniziare è sempre bene rivolgersi ad un esperto nutrizionista, in particolare se soffrite di malattie, se si assumono farmaci (in particolare anticoagulanti). Questo tipo di alimentazione è sconsigliata per i diabetici, per le persone allergiche ad alcuni componenti o se siete in uno stato di gravidanza/allattamento.

Menu della settimana

Lunedì

  • Colazione: una tazza di tè verde, una macedonia di frutta mista di stagione e un frullato di anguria non freddo ma a temperatura ambiente.
  • Spuntino: una bella fetta d’anguria (uguale tutta la settimana).
  • Pranzo: 50 gr di pasta integrale con pomodoro e basilico condita con un cucchiaio di olio EVO e con pochissimo sale, con contorno di verdure bollite.
  • Merenda: due fette d’anguria (uguale tutta la settimana).
  • Cena: Petto di pollo ai ferri o al vapore con un contorno di verdure fresche, bollite o grigliate come spinaci, asparagi. Consumate anche una fetta di pane integrale.

Martedì

  • Colazione: una tazza di latte parzialmente (o totalmente) scremato con 5 biscotti integrali o 3 fette biscottate integrali.
  • Pranzo: 50 gr di pasta integrale con frullato di zucca condita con poco olio e poco sale, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: salmone cotto al vapore o alla brace con contorno di verdure bollite o grigliate e una fetta di pane integrale.

Mercoledì

  • Colazione: una tazza di tè verde, una macedonia di frutta mista di stagione e un frullato di anguria a temperatura ambiente.
  • Pranzo:50 gr di pasta integrale con lenticchie passate, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: fusi di pollo al forno senza pelle, con un contorno di verdure fresche, bollite tipo il cavolfiore.

Giovedì

  • Colazione: una tazza di latte parzialmente (o totalmente) scremato con 5 biscotti integrali o 3 fette biscottate integrali.
  • Pranzo: 60 gr di mix di cereali conditi all’insalata, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: fesa di tacchino ai ferri o al vapore con un contorno di verdure fresche, bollite o grigliate come spinaci.

Venerdì

  • Colazione: una tazza di tè verde, una macedonia di frutta mista di stagione e un frullato di anguria a temperatura ambiente.
  • Pranzo: 60 gr di pasta con crema di peperoni, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: tonno alla brace con contorno di zucchine, carote e finocchi e una fetta di pane integrale.

Sabato

  • Colazione: una tazza di latte parzialmente (o totalmente) scremato con 5 biscotti integrali o 3 fette biscottate integrali.
  • Pranzo: 60 gr di riso integrale con minestrone, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: petto di pollo ai ferri con un contorno di verdure fresche, bollite o grigliate come gli asparagi.

Domenica

  • Colazione: una tazza di tè verde, una macedonia di frutta mista di stagione e un frullato di anguria a temperatura ambiente.
  • Pranzo: 100gr di gnocchi al pomodoro, con contorno di verdure grigliate.
  • Cena: orata e branzino andranno benissimo, da scegliere cotti alla brace o con pomodorino e un contorno di verdure alla griglia.

Fonte: inran.it