Cucina naturale: l’ABC del vegetariano, vegano e macrobiotico

Cosa sappiamo della cucina naturale? Quanto la conosciamo veramente? Ecco allora alcuni punti importanti della cucina naturale e la differenza tra la cucina vegan, vegetariana e quella macrobiotica.CUCINA-NATURALE-cereali-frutta-e-verdura

Quando si parla di cucina naturale si fa riferimento ad un tipo di cucina che dovrebbe normalmente corrispondere al nostro regime alimentare in quanto mette in primo piano la nostra salute prediligendo il consumo di cibi sani. In questo modo si allontana il rischio di incorrere in disturbi e malattie tipiche dei nostri giorni e causati proprio dal consumo eccessivo di cibi raffinati, ricchi di grassi animali e vegetali e poco ricchi di sostanze nutritive e addirittura i cibi confezionati. Parliamo di diabete, del colesterolo alto, dell’ipertensione e delle conseguenze che si possono avere a livello cardiovascolare come infarti ed ictus. Il mondo della cucina naturale è molto grande e variegato e proprio per questo è importante conoscere alcuni aspetti della cucina naturale che riguardano la cucina vegetariana, la cucina vegana e la cucina macrobiotica. Conosciamo le loro differenze.

CUCINA VEGETARIANA

La cucina vegetariana viene definita come quella cucina che non include nel proprio regime alimentare il consumo di ogni tipo di carne animale. In realtà va oltre questa semplice e pratica definizione. Si tratta di uno stile di vita che mette in primo piano l’amore per se stessi, per gli animali che popolano la terra e l’amore per la terra in cui viviamo. Secondo questa visione è lontana ogni possibilità che un uomo possa mangiare e alimentarsi dei “suoi fratelli minori”. I vegetariani mangiano: frutta, verdura, legumi, cereali come il Kamut, il miglio, la quinoa ed ancora il pane, la pasta, il riso, il tofu o altri alimenti a base di soia. Inoltre possono mangiare alimenti come hamburger, lo yogurt o il latte basta che sia di origine vegetale. Per i vegetariani banditi sono gli alimenti come la carne, mentre uova e latte e i suoi derivati sono limitati in misura molto ridotta.

CUCINA VEGANA

La cucina vegana è un tipo di cucina che fa parte della cucina vegetariana ma che prevede più restrizioni per quanto riguarda gli alimenti da assumere. Infatti i vegani rifiutano di mangiare ogni alimento animale o che derivi da un loro possibile sfruttamento. Il vegano non mangia carne, pesce, latticini, il miele e la pappa reale, le uova.
CUCINA MACROBIOTICA

La cucina macrobiotica pone le sue radici nei principi di un’antica filosofia orientale nata circa 5000 anni fa secondo i quali attraverso la salute si raggiunge la via della felicità. Anche Ippocrate ha posto particolare importanza alla cucina naturale e in particolare sulla macrobiotica tant’è che il nome da lui attribuito, macrobiotica, deriva dal greco e significa lunga vita o grande vita, “makros” e “bios“. Questa visione olistica dell’uomo prevede che ogni elemento deve essere in perfetto equilibrio con tutti gli altri, il famoso rapporto traYin/Yang. A questo punto anche tutto quello che mangiamo ricopre un aspetto importante per mantenere e preservare l’equilibrio tra la mente e il corpo. Gli alimenti Yin e gli alimenti Yang devono essere perfettamente equilibrati gli uni con gli altri. Nel primo sono compresi verdura, frutta, tofu, seitan, zucchero. Nel secondo invece ci sono il pesce, le uova e la carne. E quelli che non sono presenti né nell’uno né nell’altro come i cereali? Svolgono una forza maggiore di equilibrio tra tutte le forze. In ogni caso secondo questo tipo di cucina se vi è un’assunzione eccessiva di cibi Yin o Yang ci saranno delle conseguenze anche gravi per il nostro corpo che scaricherà in febbre, allergie, tosse o altri disturbi salutari.

Fonte: stilenaturale.com