Cross-talk tra Akkermansia muciniphila ed epitelio intestinale controlla indotta dalla dieta obesità

L’obesità e il diabete di tipo 2 sono caratterizzati da alterata flora intestinale, infiammazione, intestino e barriera interruzione. Composizione microbica e meccanismi di interazione con l’ospite che influenzano la funzione di barriera intestinale durante obesità e diabete di tipo 2 non sono state chiarite. Recentemente abbiamo isolato Akkermansia muciniphila , che è un batterio mucina degradante che risiede nello strato di muco. La presenza di questo batterio inversamente correlata con il peso corporeo nei roditori e nell’uomo.Tuttavia, i ruoli fisiologici precisi interpretati da questo batterio durante l’obesità disturbi e metabolici sono sconosciuti. Questo studio ha dimostrato che l’abbondanza di A. muciniphila diminuita in obesi e di tipo 2 topi diabetici. Abbiamo anche osservato che prebiotico alimentazione normalizzata A. muciniphila abbondanza, che correlato con un miglioramento del profilo metabolico. Inoltre, abbiamo dimostrato che A. muciniphilatrattamento invertito alto contenuto di grassi disturbi indotta dalla dieta metabolica, tra cui l’aumento di grasso-massa, endotossemia metabolica, infiammazione del tessuto adiposo, e insulino-resistenza. A.muciniphila amministrazione ha aumentato i livelli intestinali di endocannabinoidi che controllano l’infiammazione, la barriera intestinale, intestino e secrezione del peptide. Infine, abbiamo dimostrato che tutti questi effetti obbligatori praticabile A. muciniphila perché il trattamento con le cellule ucciso al calore non migliora il profilo metabolico o lo spessore dello strato di muco. In sintesi, questo studio fornisce una visione sostanziale nei meccanismi intricati di batteri (cioè, A. muciniphila ) regolazione del cross-talk tra l’ospite e microbiota intestinale. Questi risultati forniscono anche un razionale per lo sviluppo di un trattamento che utilizza questo muco colonizer umana per la prevenzione o il trattamento dell’obesità e ai disturbi metabolici associati.

Fonte: pnas