Come cucinare amaranto: ecco due preziose ricette

cucinare-amaranto

L’amaranto appartiene alla famiglia delle Amarantacee, che comprende più di 500 specie. Simile alla quinoa, è originario del centro America, dove costituiva un elemento basilare per lʹalimentazione delle popolazioni indigene già 3000 anni fa.

Abbiamo avuto modo di parlare delle sue proprietà anche in un recente articolo, quello che invece più ci preme è vedere insieme come cucinare amaranto con alcune ricette; ricordando che l’amaranto è privo di glutine naturalmente. Un alimento che si presta a molte ricette e risulta molto versatile, infatti può essere utilizzato per zuppe, crocchette, sformati dolci o salati, soffiato, sfarinato. È ottimo se abbinato anche ad altri cereali, ma si presta poco all’abbinamento con altre proteine, come dal resto anche altri tipi di cereali. Quando iniziate le vostre preparazioni, lavatelo sempre in abbondante acqua. La sua preparazione base è la cottura in acqua salata, nel rapporto una parte di amaranto, due di acqua e un cucchiaino di sale marino integrale grosso. La cottura può essere effettuata sia nella pentola normale che in quella a pressione, per la pentola normale sono all’incirca 40 minuti, mentre per la pentola a pressione servono all’incirca 20 minuti. In entrambi i casi dopo la cottura va lasciato riposare 10 minuti a pentola coperta. In tal modo i chicchi inizieranno a gonfiarsi.

Come cucinare amaranto : gnocchetti profumati all’amaranto

  • 300 g di amaranto cotto come nella ricetta base
  • 2-6 cucchiai di farina glutinosa (farro, grano, kamut, avena, orzo)
  • ½ bicchiere di latte
  • 1 uovo
  • 4 patate bollite
  • noce moscata* un pizzico
  • prezzemolo
  • aglio tritati
  • sale, pepe bianco*

Mescolate l’amaranto cotto alla farina a un po’ di latte di soia, all’uovo battuto e alle patate bollite e schiacciate. Salate, aggiungete le spezie e gli aromi. Formate con le mani dei piccoli gnocchi rotondi (più piccoli se destinati ai bambini) e fateli cuocere in acqua bollente salata. Nel caso si sfaldassero, aggiungete poca farina per legare il composto. Servite con un pesto alla genovese o con una salsa delicata ai peperoni.

Come cucinare amaranto:  polpettine di amaranto

  • 1 bicchiere grande di amaranto
  • sale
  • 1 patata piccola
  • peperone al vapore
  • basilico tritato
  • paprica
  • pane grattugiato
  • olio q.b.

Cuocere l’amaranto in una pentola con 2 bicchieri di acqua e sale q.b. L’acqua dovrà consumarsi tutta. Fate raffreddare e unite il prezzemolo tritato, un pizzico di paprica e il peperone tagliato a quadretti. e la patata passata allo schiaccia-patate. In una padella anti-aderente versate un filo di olio e cuocete le polpette da entrambe le parti.

foto: ilsanoquotidiano.com

fonte: ambientebio.it