Broccoli e cavoli di Bruxelles per contrastare la proliferazione delle cellule tumorali

broccoli-cavoli-e-cavolfiori_354906

Prove convincenti dimostrano che  una sostanza contenuta nei broccoli e cavoli di Bruxelles, la sostanza indolo-3-carbinolo (I3C), può avere effetti anti tumorali e benefici per la salute. In uno studio di laboratorio, gli studiosi hanno individuato una relazione tra I3C ed una molecola chiamata cdc25A che è essenziale per la divisione delle cellule e la loro proliferazione. Secondo la ricerca condotta presso la Ohio State University Medical Center, cdc25A è presente a livelli anormalmente elevati in circa la metà dei casi di cancro al seno ed è associata ad una prognosi infausta. La molecola è presente a livelli elevati anche nei casi di tumore della prostata, del fegato, dell’esofago, dell’endometrio, del colon ed in altre malattie come il morbo di Alzhaimer. Somministrato per via orale, lo studio di Laboratorio ha evidenziato che I3C ha causato la distruzione della molecola cdc25A e ridotto la massa tumorale di un tumore al seno del 65%. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research.