4 frutti di cui non dovreste mai buttare la buccia

Ci sono alcuni frutti la cui buccia mai dovremmo buttare. Quali sono? Perché? Scopriamolo insieme approfondendo gli usi possibili.apple-5984597_1280-2

Foto da Pixabay

Dove vanno a finire le bucce della frutta e della verdura? Nella pattumiera naturalmente, peccato che questo sia un grosso, grossissimo errore. Spesso infatti le proprietà che si nascondono nella buccia sono ben più importanti di quelle della polpa che normalmente consumiamo. Sarebbe dunque importante consumare l’interezza del frutto ma come? E vale poi per tutti i frutti? Proviamo a capirlo meglio insieme.

4 frutti di cui non buttare la buccia

food-1239239_1280-2

Foto da Pixabay

Ci sono diversi modi per riutilizzare le bucce di un frutto: a volte, lavandolo con cura, si può mangiare insieme alla polpa, si possono anche sfruttare per aromatizzare un dolce, mangiarli canditi o immersi nel cioccolato e tante altre opportunità ancora.

Ma quali frutti sarebbe importante mangiare allora nella loro interezza? Scopriamolo insieme.

Kiwi – Consistenza e colore certo non la rendono una vera e propria golosità. A dispetto di ciò però la buccia del kiwi presenta proprietà antinfiammatorie, combatte i batteri che causano le intossicazioni alimentari e confine ben tre volte gli antiossidanti della polpa.

Mela – Vitamina C, potassio, fibre, vitamina A e vitamina K. Tutto ciò si trova nella buccia delle mele, perfetta per tenere a bada il colesterolo e per risolvere problemi di stitichezza.

Arancia – Non tutti sanno che gli antiossidanti presenti nella buccia dell’arancia sono ben 20 volte più potenti rispetto a quelli presenti nella polpa. Le vitamine invece sono il doppio e questi sono due ottimi motivi per non utilizzare la buccia solo come prima nel ciambellone o in altri impasti dolci.  Si potrà dunque grattugiare la scorza nelle insalate o utilizzarla candita.

Pera – Vitamina A, C, B1, B2 ed E, importanti minerali quali calcio e potassio e un’elevata concentrazione di fibre. Tutto ciò rende la buccia della pera una vera esplosione di salute, perfetta soprattutto per chi vuole agevolare il transito intestinale.

Se vorrete dunque approfittare di tali opportunità che solo le bucce possono offrire dovrete osservare però un’importante accortezza: acquistare soltanto prodotti biologici o non trattati chimicamente.

Fonte: inran.it